Mikeleb

Vai ai contenuti

Menu principale:

Biografia

L'autore, Michele Biundo, nasce a Palermo il 15 giugno 1947 e vive a Cinisi (PA) dove passa la sua giovinezza e studia fino conseguire il diploma di Maturità Tecnica presso ITIS Palermo
La passione per la poesia, associata alle problematiche dell’immigrazione, lo spingono a scrivere per comunicare  la sofferenza del vivere in un tessuto sociale nel quale la vita ci ha trapiantati, ma del quale non  si sente partecipe ma piuttosto escluso.
E' proprio in quel periodo che inizia a scrivere i suoi racconti. Con
"DIARIO DI UNO STUDENTE” del 1965, che fa riferimento alle esperienze di un giovane studente pendolare.
Nel 1968, neodiplomato, scrive una commedia in dialetto siciliano, comprensibile, dal titolo
“CHE BEL GIORNO DI FESTA PICCIOTTI“ .
Qualche anno dopo decide di trasferirsi a Milano, dove inizia a lavorare in ATM e risiede fino al 1985.
In questi anni scrive circa 90 poesie, 2 poemi e 2 trilogie.
Il suo estro lo spinge a trasferirsi ancora per trovare nuovi spunti, ed è così che decide di andare a vivere in un piccolo paese in provincia di Cremona, dove comincia a scrivere una serie di racconti, in chiave ironica, di episodi vissuti nell'ambito del suo lavoro.

Tra gli altri, spinto da un'irrefrenabile bisogno di sapere e di capire, decide di trascrivere la corrispondenza via e-mail,durata oltre 2 anni, con uno studioso di occultismo. "Le Due Vie - Un uomo tra spiritismo e fede"  è il suo titolo. www.lafeltrinelli.it/fcom/it/home/Il-mio-Libro.html

Nel 2007, ormai in pensione, completa la stesura e la conseguente pubblicazione del volume "Gaia 2 - La seconda Fondazione - Il Sigillo " , reperibili on-line su Youcanprint.it, e a catalogo  Feltrinelli su www.lafeltrinelli.it/fcom/it/home/Il-mio-Libro.html  ,seguito dal volume "Un uomo e il suo silenzio" .

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu